Les Drus, Chamonix, France © Søren Rickards

BANFF | Il Mountain Film Festival torna in Italia

Banff è una città canadese di 6700 abitanti che da 40 anni ospita il Banff Mountain Film Festival, una festa di nove giorni in cui i riflettori sono puntati sui migliori film e libri di montagna del mondo con ospiti internazionali, autori, registi, alpinisti, climber ed esploratori provenienti da ogni angolo del pianeta. Tanto per fare qualche nome, in queste ultime 39 edizioni sono passati personaggi come Sir Edmund Hillary (il primo uomo a raggiungere la vetta dell’Everest), Jon Krakauer (autore de “Nelle Terre estreme“, da cui Sean Penn ha tratto Into the wild), Aaron Ralston, Riccardo Cassin, David Breashears, Reinhold Messner, Alex Lowe, Royal Robbins e molti altri.

La prima edizione italiana del BMFF ha esordito tre anni fa, quest’anno il tour italiano è iniziato a Torino il 22 febbraio: 18 tappe e una grande festa vissuta nello spirito dell’avventura, una serata ricca di emozioni in cui i riflettori saranno puntati su spettacolari immagini di imprese alpinistiche e sportive tra grandi spazi selvaggi, natura incontaminata, montagne, fiumi, mari e deserti.

Con circa due ore di proiezioni, il BMFF World Tour Italy è un’accurata selezione dei migliori filmati presentati al festival di Banff in Canada: alpinismo, arrampicata, natura e action sport. Quest’anno tra le proiezioni più attese c’è  Eclipse, per la regia di Anthony Bonello e premiato come Best Film Snow Sports, cortometraggio che racconta la realizzazione di una grande avventura alle Svalbard, alla caccia della foto perfetta. A questo si aggiunge Chasing Niagara, che racconta il sogno ambizioso di scendere in kayak le cascate del Niagara, premiato a Banff come Best Film Mountain Sport: un’emozionante storia di amicizia tra un gruppo di kayaker con la voglia di alzare sempre l’asticella dei propri limiti e un finale inaspettato. Non mancherà naturalmente l’arrampicata e, questa volta, la protagonista sarà una donna. In Golden Gate, la climber americana Emily Harrington si misura con le difficoltà della salita in libera di una delle più famose vie di arrampicata su El Capitan, a Yosemite.

Sul sito ufficiale potete trovare tutti i film proiettati, le città, le date e le sale.

E per farvi la bocca, ecco il trailer:

 

The following two tabs change content below.
Chi sono? cosa faccio? dove vado? A tutte queste domande rispondo con un bel silenzio. Diciamo che lo psicodramma è il mio terreno preferito, altrimenti che genoano sarei?! Mi piacciono i piani ben riusciti ed è per questo che opero sempre in direzione contraria. Insomma ho una predilezione per gli sconfitti, i secondi e quelli che si sbattono. Per farla breve, per i gregari. Ahimè sono un romantico e quando vinco mi sento a disagio. Per questo sono sempre all’opposizione. Ci sono 4 cose che mi mandano in visibilio: la frazione a farfalla di Pankratov, l’eleganza di uno stop di petto, il culo di Franziska van Almsick e i tackle di Paul Ince. Per il resto bevo birra.

Ultimi post di Francesco Pedemonte (vedi tutti)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>